Contribuire

Hey, tu! Vuoi contribuire allo sviluppo di Jetpack?

Si, proprio tu: sapevi di poter essere utile a rendere Jetpack più robusto e sicuro? Se ti piace utilizzare Jetpack, perchè non contribuire al progetto?

(Se non hai mai utilizzato Jetpack, cosa stai aspettando? Scaricalo adesso!)

Così come WordPress stesso, Jetpack è open-source. Puoi effettuare dei test sui miglioramenti previsti, controllare il codice, i file ed accedere ai rapporti riguardanti i bug, puoi anche inviare le tue patch personali. I contributi offerti alla comunità sono ciò che rende WordPress e Jetpack così solidi.

Se contribuisci a Jetpack, migliori il funzionamento di milioni di siti, mentre guadagni esperienza pratica nello sviluppo. La cosa migliore è che possono aiutarci sviluppatori con qualsiasi livello di abilità — sia che riconosci a malapena un filtro (o non sai neanche cosa significa), sia che hai già creato i tuoi plugin, un modo adatto a te per darci dentro salta fuori. Guarda:

Possono Contribuire Tutti!

Razzetti in Giardino: Novellini di Jetpack

Vuoi conoscere cos’è Jetpack? Benvenuto!

Per prima cosa, installa Jetpack su un sito di prova e dagli una sbirciatina — puoi abilitare dei moduli e cimentati un po’ nella personalizzazione. (Non sai da dove iniziare? Prova il tema mobile, o sposta i pulsanti di condivisione.)

Poi, cosa ne dici di candidarti per collaudare le versioni beta? I collaudatori delle versioni beta fanno fare un giro di prova agli aggiornamenti, alle correzioni, ed ai nuovi moduli prima che questi vengano rilasciati pubblicamente, quindi sono una parte fondamentale del processo di sviluppo. Se sei interessato ad entrare a far parte del gruppo beta, compila questo modulo per metterci al corrente.

Una volta capito come funziona Jetpack, perchè non dai uno sguardo a Trac, il nostro strumento traccia-problemi? Sarai pronto ad inviare le tue segnalazioni di errore in brevissimo tempo.

Voli di Lunga-Distanza: Programmatori Inermedi

Se leggi e modifichi tranquillamente il codice ma ancora non scrivi il tuo codice partendo da zero, aiuta i decodificatori di bug inviando delle segnalazioni di errore. Se non hai mai inviato una segnalazione d’errore prima d’ora, fai riferimento a Riportare un Bug in Modo Corretto per essere sicuro che le tue segnalazioni contengano tutte le informazioni di cui gli sviluppatori hanno bisogno per risolvere il problema in modo rapido ed efficace.

Se stai per iniziare ad inviare delle segnalazioni, ti consigliamo anche di familiarizzare con Trac. Una volta imparato ad inviare segnalazioni, inizia a dare uno sguardo al codice, e preparati ad effettuare il passo successivo — inviare delle patch.

Viaggio Intergalattico: Sviluppatori Avanzati

Riesci a programmare in modo autonomo? Magari hai scritto il tuo plugin personale, o ti sei messo gli occhiali da sole per sbirciare nel cuore di WordPress. Riesci tranquillamente a leggere il codice scritto da altre persone e a suggerire dei miglioramenti?

Se questo sei tu, buttati nella mischia ed inizia a creare e sottoporre le tue patch. Dai un’occhiata ai problemi irrisolti per farti un’idea del tipo di cose che hanno richiesto l’attenzione della community.

La Sala Macchine delle Contribuzioni

Entrare nel Gruppo Beta

Il nostro gruppo beta è formato da gente molto in gamba (un gruppo selezionato di utenti WordPress e sviluppatori) che ci dice dove stiamo facendo male (o bene) nella prossima versione di Jetpack. La tua missione di collaudatore beta consiste nell’aiutarci a testare la prossima versione di Jetpack e farci sapere com’è stata la tua esperienza. L’Interfaccia Utente ti confonde? Un modulo non funziona correttamente?

Contattaci per farci sapere se sei interessato ad aiutarci. Per partecipare, dovrai scaricare ed installare il plugin Jetpack Beta Tester, ed utilizzare l’ultima versione di WordPress. (Nota: non avrai accesso al plugin Beta Tester finché non sarai stato aggiunto al gruppo.)

Controllare il Codice Sorgente

La maggior parte dei progetti software, WordPress incluso, utilizza un sistema di controllo della versione per tenere traccia del codice sorgente e delle revisioni. WordPress e Jetpack utilizzano installazioni Subversion proprietarie per il controllo della versione. Ecco le basi per connettersi ai nostri repository su Subversion.

(Se non hai familiarità con Subversion, gli strumenti didattici OpenHatch Training Missions sono un gran buon punto di partenza.)

Installare Subversion

Il modo più semplice per ottenere Subversion è quello di scaricare un pacchetto di file binari per il tuo sistema operativo dal Sito web Subversion — ci sono i pacchetti per la maggior parte dei sistemi operativi, inclusi Mac OSX, Windows, diverse versioni di Linux, ed altri ancora. Puoi anche fare una build di Subversion e compilarlo direttamente dal source code. Scarica il codice nella versione stabile più recente dal sito web Subversion. Dopo averlo spacchettato, segui le istruzioni contenute nel file INSTALL per costruirlo.

Per più informazioni, guarda “Installare Subversion” su Controllo Versione con Subversion

Esplorare Subversion  

Il codice sorgente e le sue revisioni sono tenute in un archivio. Puoi connetterti all’archivio utilizzando, a scelta, la command line interface (CLI) o un programma client, che ti permette di controllare, visualizzare, modificare, ed applicare patch al codice sorgente. Per Windows, il client SVN consigliato è TortiseSVN (gratis e open source) e per Mac, Cornerstone (a pagamento).

L’archivio Jetpack è disponibile qui, le tre sezioni più importanti sono:

  • Trunk: Il codice di sviluppo più recente.
  • Tags: Codici che ti permettono di riconoscere quale versione di Jetpack stai visualizzando (es. 2.3.1). Tutte le versioni di Jetpack rese disponibili al pubblico hanno una tag.
  • Branches: Le precedenti distribuzioni di Jetpack. A volte capita che esca una nuova distribuzione di Jetpack, e noi manteniamo disponibile la distribuzione precedente, con le relative correzzioni degli errori (di solito limitatamente a grossi bug e a problemi di sicurezza).

Puoi vedere tutti i file nell’archivio con il comando list:

svn list http://plugins.svn.wordpress.org/jetpack/trunk/

Controllare il Codice

Una volta installato Subversion, dovrai controllare il codice prima di poterci lavorare su — sarebbe a dire, scaricherai il codice dall’archivio al tuo computer. Ecco come:

  1. Crea una directory per la tua copia del codice
  2. Passa a quella directory
  3. Esegui il comando checkout sul pacchetto trunk, branch, o tag che ti interessa. Ad esempio, per controllare il trunk (versione di sviluppo più recente):
 svn co http://plugins.svn.wordpress.org/jetpack/trunk/

Se è passato del tempo da quando hai controllato il codice e vuoi essere sicuro di utilizzare la versione più recente, usa il comando update (assicurati di passare prima alla directory che hai usato in origine):

svn update

Se possiedi già una copia funzionante del trunk ma vuoi passare al codice di una versione rilasciata in precedenza, utilizza il comando ‘svn switch’ per aggiornare tutti i file nella tua copia operativa. Ad esempio, questo comando ti fa passare alla versione 2.0:

svn switch http://plugins.svn.wordpress.org/jetpack/tags/2.0/

Come Riportare un Bug in Modo Corretto

Trac è un database di ticket utilizzato per tenere traccia di progetti e bug — noi lo utilizziamo per gestire nuove funzionalità, segnalazioni di errori ed obbiettivi generali del progetto. E’ progettato per rendere il più semplice possibile per le persone segnalare errori e sottoporre le patch al codice. (NB: questo Trac è specifico per i plugin di WordPress — WordPress Core ha il suo Trac, con istruzioni separate.)

Puoi vedere tutte le segnalazioni di errore irrisolte e le richieste di miglioramenti per Jetpack cliccando qui.

L’Anatomia di un Ticket Trac

Un ticket di Trac contiene questi campi:

  • Reporter — l’autore del ticket (cioè, tu).
  • Type — la tipologia di ticket, come una richiesta per una nuova funzione oppure un bug.
  • Component — il modulo di riferimento per il progetto, per cui vuoi sottoporre il ticket (ess. Photon, Publicize) .
  • Version — la versione di Jetpack a cui il ticket si riferisce (es. 2.3.1, 2.3.2).
  • Keywords — una lista di parole chiave basate sull’oggetto del ticket, per facilitarne la ricerca.
  • Priority — la gravità del problema, che va da trivial (banale) a blocker (non puoi lavorare senza risolverlo)
  • Milestone — l’ultima data utile per la risoluzione del problema.
  • Assigned to/Owner — la persona responsabile, su cui fare riferimento per il ticket (forse sempre tu).
  • Cc — una lista di altri utenti da notificare, separati da una virgola. 
  • Resolution — la ragione per cui un ticket è stato chiuso — può essere fixedinvalidwontfixduplicate, o worksforme.
  • Status — lo stato attuale del ticket — può essere newassignedclosed, o reopened.
  • Summary — un breve riepilogo del problema.
  • Description — una spiegazione chiara, precisa, descrittiva e dettagliata del bug o del problema.

In aggiunta alla segnalazione degli errori e all’invio di patch, puoi anche seguire il progresso di ogni ticket su Trac a cui sei interessato, o aggiungere dei dettagli a qualsiasi ticket esistente.

Per seguire un ticket, effettua l’accesso a Trac, trova il ticket, scorri verso il fondo, clicca su Modify Ticket, e spunta la casella a fianco del tuo indirizzo e-mail:

follow_trac_ticket

Se hai delle informazioni da aggiungere ad un ticket esistente, aggiungi un commento cliccando Add Comment per rivelare una casella di testo.

Una volta spuntata la casella Add to Cc: e/o aver aggiunto un commento, noterai che qualunque cambiamento che hai apportato sarà visualizzato nella casella Preview in fondo alla pagina. Quando sei soddisfatto, clicca Submit Changes.

trac_modified_ticket

Adesso, utilizziamo Trac per sottoporre un nouvo ticket.

Tre Passi per Diventare una Star di Trac

1. Assicurati che il bug sia realmente un bug.

Prima di inviare una segnalazione d’errore, assicurati che non si tratti semplicemente di uno spiritello di internet o un problema di compatibilità. Prima di iniziare l’investigazione, assicurati di star utilizzando la versione più recente di WordPress e di Jetpack.

Incomincia disabilitando tutti gli altri tuoi plugin e passa al tema predefinito TwentyEleven o TwentyTwelve. Noti ancora il problema? In questo caso, è possibile che tu abbia trovato un bug.

Se il problema scompare, probabilmente era causato da un conflitto con uno dei tuoi temi o plugin. Adesso, testali uno per volta — attiva solamente Jetpack e quel tema o quel plugin per eliminare tutte le variabili. Quando il problema ricompare, hai trovato il colpevole!

2. Guarda se è già stato segnalato.

Per controllare se un bug è già stato segnalato, puoi:

Non è menzionato in nessuno di questi posti? Non è causato da un conflitto con un altro plugin o tema? Per tutti i George, hai trovato un bug! E’ il momento di segnalarlo.

3. Invia un ticket preciso e dettagliato.

Più il tuo ticket è specifico, più facile sarà per qualcuno decodificare ed eliminare il problema.  Accedi a Trac, apri un nuovo  ticket Trac Jetpack, e assicurati di compilare tutti i dettagli importanti: un breve prospetto, una descrizione chiara, e se si tratta di un difetto/bug o di una richiesta di miglioramento. Se è già stato menzionato da qualcun’altro, ad esempio sul Forum di Supporto di Jetpack, includi un link.

(Non devi preoccuparti di riempirlo di parole chiave o selezionare il proprietario, la priorità o la gravità — siamo notificati su ogni ticket, e li aggiungeremo noi.)

Qui c’è un campione di un prospetto che si rivelerà utile:

Riassunto del problema: Il widget di Jetpack Immagine non mostra l’immagine selezionata.

Passaggi per replicarlo:

  1.  Activare il modulo Extra Sidebar Widgets
  2.  Includere il widget di Jetpack Immagine nella sidebar, riempire tutti i campi, URL dell’immagine incluso
  3.  Salvare il Widget e visualizzare il sito

Comportamento o risultato atteso: La sidebar dovrebbe mostrare l’immagine selezionata

Comportamento o risultato effettivo: Appare un errore: “Impossibile trovare l’immagine.”

Link a Example (se applicabile): http://example.com/image-widget/

Schermate: inserire le immagini dei messaggi di errore

Collaudo Cross-Browser, noto come “Non Dimenticarti Di Internet Explorer 8”

Se credi di aver riscontrato un bug ed hai messo in pratica tutti i passaggi descritti sopra, varrebbe la pena vedere se l’errore può essere replicato in browser differenti. Puoi trovare i download delle versioni più recenti di tutti i principali browser su Browse Happy.

Dovresti anche vedere di controllare se il bug potenziale è limitato a un browser; questo è importante specialmente per quei bug che potrebbero riferirsi a Javascript o jQuery, dato che alcuni browser sono più propensi a di altri a concretizzare queste problematiche.

Patcha Tutto! Creazione ed Avallo di Patch

Decodificazione di Bug

Se stai sistemando un problema, modifica i file nella destinazione in cui hai controllato il codice. Quando sei pronto ad inviare le tue soluzioni, crea un ticket di bug su Trac, ed utilizza questi comandi per vedere quali parti della copia su cui lavori differiscono dal codice sorgente nel repository di Jetpack:

(Nota: Potrebbe essere necessario passare a una sub-directory (come trunk) per poter eseguire questi comandi.)

  • Per ottenere una lista con i file dove hai aggiunto, usa il comando status:
     svn status
  • Per mostrare i cambiamenti che hai effettuato in un formato di disposizione linea-per-linea (che sarà anche usato al momento di esportare la patch), usa il comando diff per emettere una diff unificata di tutte le modifiche che hai apportato al codice sorgente:
     svn diff
  • Per mostrare le differenze presenti in un singolo file, usa il comando diff (o includi destinazioni multiple di file per mostrare le differenze tra una serie di pagine):
     svn diff path/to/file

Esportare le Patch

Per condividere con gli altri i cambiamenti che hai effettuato, esportali sotto forma di file .diff o di file .patch (sono entrambi file di testo semplice con lo stesso formato — una tra le due estensioni va sempre bene). Una volta esportate le tue modifiche, allega il file ad un report di Trac specificandone l’opzione patch. Assicurati di star generando le tue patch dalla root di Jetpack, anziché da una sub-directory.

  • Utilizza il comando diff con > per indicare il file di destinazione. Questo salva l’output di diff per ogni file modificato nella tua copia di lavoro.
     svn diff > my-patch-file.diff
  • Se hai effettuato delle modifiche alla tua copia di lavoro che non vuoi includere, specifica il/i particolari file che vuoi fare mostrare da diff:
    svn diff wp-admin/comment.php wp-includes/comment.php > comments-patch-r3234.diff
  • Per implementare un file .diff o .patch in una copia di lavoro usa il comando ‘patch’:
    patch -p0 < /path/to/patch.diff
  • Per resettare la tua copia di lavoro al codice come lo hai controllato (per eliminare ogni cambiamento fatto):
    svn revert . -R
  • Puoi anche effettuare un revert per un singolo file soltanto:
    svn revert path/to/file

Procedure Ottimali di Sviluppo per Tutti

Per le procedure ottimali fare riferimento alle informazioni nel codex WordPress.org. Troverai più informazioni riguardanti gli standard di programmazione quali PHP, HTML, CSS e JavaScript.

Ulteriori Risorse

Have a question about this article?

Comments are currently closed for this article, but rest assured we're still here to help! Send us a message and we'll get back to you.

Contattaci

Hosting video illimitato

Jetpack Premium offre l'utilizzo illimitato della CDN video. Risparmia sui costi di storage hosting e di larghezza di banda grazie allo streaming video veloce e senza pubblicità dalla nostra rete globale.

Per saperne di più